materassi ferrara manifattura falomo
 materassi ferrara manifattura falomo
cuscini guanciali ferrara manifattura falomo
 materassi ferrara
 materassi ferrara
 materassi ferrara manifattura falomo
 materassi ferrara tappetino chiodato mysa
coprirete coprimaterasso cuscini guanciali ferrara
 coprimaterasso antiacaro ferrara
 coprimaterasso ferrara
 materassi ferrara

Guanciali: gli (spesso sottovalutati) accessori per un riposo sano

Cuscini Guanciali gilli materassi

I guanciali vengono spesso visti come un complemento estetico di un bel letto fatto di tutto punto: cosa rende meglio l'idea di riposo di un letto con le sue lenzuola (e piumone in inverno) con corredato un bel guanciale voluminoso e soffice a completare il tutto?

 

Ma l'apparenza spesso inganna: non sempre ciò che agli occhi può sembrare più comodo è in realtà adatto anche al nostro fisico.

La gamma di guanciali è ormai ampissima, con forme, spessori, materiali e fodere differenti. Di seguito cercheremo di analizzare i pregi ed i difetti delle varie tipologie. 

cuscini guanciali piuma cotone lana microfibra microsfere sprimacciabili gilli materassi

I GUANCIALI SPRIMACCIABILI

 

Possono essere in piuma, in cotone, in lana, in microfibra o microsfere di poliestere, ecc...

Sono in genere piuttosto voluminosi e facilmente modellabili con le mani.

I modelli in piuma, cotone e lana sono sconsigliabili in caso di allergie respiratorie, mentre quelli in fibre sintetiche sono più adatti in quanto generalmente possono essere lavati.

Sono guanciali utili a dare al letto un aspetto di comodità, come dicevamo in precedenza.

Possono essere usati anche come secondo cuscino per sollevare testa e spalle nel caso si sia soliti leggere o guardare la tv a letto (in questo caso l'ideale sarebbe l'utilizzo di una rete motorizzata, ma questa alternativa decisamente più economica è comunque valida).

Nel caso si dorma spesso su di un fianco possono essere tenuti fra le gambe per ammorbidire il contatto fra le due ginocchia.

NON sono, invece, i guanciali più adatti per il sostegno di collo e testa in alcuna posizione si prediliga dormire per via del loro alto volume e scarso supporto. 

guanciali lattice memory aquatech soiabio saponetta classici gilli materassi

I GUANCIALI CLASSICI O "A SAPONETTA"

 

Questi guanciali dalla classica forma a saponetta possono essere in memory foam, in lattice o in schiuma di poliuretano e possono avere diverse altezze e rigidità.

Per una scelta accurata dovrebbero essere abbinati attentamente alla tipologia di materasso su cui si dorme in relazione alle proprie esigenze ed alla posizione in cui si predilige giacere.

Offrono un buon sostegno, anche se non ottimale, per testa e collo e sono indicati principalmente per la posizione supina. Possono essere adatti anche a chi dorme in posizione prona, a patto che siano di scarso spessore.

In caso di problemi di russamento, un guanciale a saponetta di spessore medio-alto può aiutare a diminuire il disturbo: la leggera flessione in avanti del capo limita la ricaduta posteriore della lingua  che può causare questo fastidio personale e dei compagni di stanza.

guanciale lattice memory aquatech soiabio cervicale ortopedico gilli materassi

I GUANCIALI CERVICALI ED ORTOPEDICI

 

Per questi guanciali si utilizzano gli stessi materiali di quelli a saponetta, ma con sagomature differenti.

A doppia onda o con sagome adatte ad accogliere correttamente collo e testa, questi guanciali offrono il miglior sostegno posturale possibile aiutando la distensione dei muscoli del collo e mantenendo il rachide cervicale nella corretta posizione.

Anche questi, come quelli classici, devono essere correttamente abbinati al materasso, alla propria conformazione fisica ed alla posizione in cui si è soliti dormire.

scelta del guanciale gilli materassi

Per evitare un eccesso di sudorazione, una caratteristica molto importante per tutti i tipi di guanciali è la traspirabilità.

Nei guanciali sprimacciabili questo inconveniente è solitamente piuttosto limitato.

Per i guanciali in materiali schiumati, invece, devono essere adottati alcuni espedienti per ovviare al problema. Il lattice deve essere stampato con dei fori (ancor meglio se passanti) per permettere all'umidità prodotta dal nostro corpo di venire smaltita. Le schiume poliuretaniche, termoformanti e non, devono essere di buona qualità: le resine a cella aperta sono le migliori da utilizzare in questo ambito, in quanto offrono la massima traspirabilità ad aria ed umidità.

L'utilizzo inoltre di fodere con tessuti tecnici (volumetrici o con materiali a cambiamento di fase) permettono una termoregolazione ottimale e la lavabilità per venire incontro anche alle esigenze di chi soffre di allergie respiratorie.

 

Come potete vedere, le valutazioni da effettuare per la scelta di un guanciale sono molte, ma se vi rivolgerete ad un negozio specializzato, come Gilli Materassi, potrete trovare un personale competente e pronto ad ascoltare le vostre esigenze, rispondere ai vostri quesiti ed aiutarvi nella scelta.

 

Non ci resta altro che augurarvi buon riposo!

Scrivi commento

Commenti: 0